Cos’è il visto di viaggio USA e come richiederlo

Cos’è il visto di viaggio USA e come richiederlo

Chi intende recarsi negli Stati Uniti, sia per motivi di lavoro sia per turismo, deve essere in possesso di una specifica autorizzazione di viaggio.
La richiesta del visto è obbligatoria, quindi in sua mancanza o nel caso in cui sia stata rifiutata la concessione, per il viaggiatore che ne sia privo non sarà possibile entrare in territorio USA.

Le restrizioni USA in materia di sicurezza

Nell’ambito della legislazione antiterrorismo, la Commissione Nazionale 9/11, istituita nel 2002 in seguito ai tragici avvenimenti dell’11 settembre 2001, ha previsto una serie di restrizioni della libertà d’ingresso negli USA.
Nella fattispecie, tutti gli Italiani (maggiori o minori d’età) che intendono recarsi nel territorio degli Stati Uniti devono richiedere, prima di partire, il visto ESTA (Electronic System for Travel Authorization), un sistema preventivo di controllo che permette ai funzionari doganali statunitensi di verificare, sui viaggiatori in entrata, l’assenza di minacce per la sicurezza dei cittadini americani.
L’autorizzazione elettronica ESTA permette di soggiornare in USA per un massimo di 90 giorni a ingresso e può essere richiesta per motivare viaggi di lavoro (Visto ESTA Business), oppure soggiorni turistici o brevi periodi di studio (Visto ESTA Turistico).

Come richiedere il visto ESTA

La richiesta di autorizzazione va presentata on line e il visto deve essere ottenuto almeno 72 ore prima dell’inizio del viaggio.
L’istanza può essere avanzata presso il sito https://visto-usa.it/ e la concessione della relativa autorizzazione avviene in seguito allo svolgimento di tre attività in sequenza:

• la compilazione del form ESTA, che serve a inserire tutti i dati sensibili indispensabili per la verifica preventiva alla concessione. Bisognerà indicare gli estremi di un passaporto valido, allegando una scansione della parte frontale del documento e un indirizzo di posta elettronica;

• il pagamento con PayPal o carta di credito, che avviene su sito protetto da crittografia SSL;

• la verifica dei dati e la convalida del visto, con l’inoltro dell’autorizzazione direttamente alla casella di posta indicata.

L’elaborazione dei dati relativi alla domanda si svolge in tempi molto brevi, che si allungano solo in nel caso in cui si renda necessario procedere a verifiche più approfondite sui requisiti del richiedente, concludendosi comunque entro 48 ore.
Casi eccezionali possono richiedere l’esecuzione di speciali accertamenti e, in questa ipotesi i tempi di concessione del visto possono allungarsi, creando intralci nei programmi di viaggio: per questo motivo, si consiglia di avanzare la richiesta del visto almeno 72 ore prima della partenza prevista.
Il visto ESTA così concesso ha una validità di 2 anni dalla data del rilascio.

Problemi legati alla concessione e alla validità del visto elettronico

L’autorizzazione ESTA è collegata digitalmente all’esistenza di un passaporto valido: quando quest’ultimo documento scade (o viene revocato), anche il visto USA subisce la stessa sorte e la sua validità viene meno. In tale ipotesi, si renderà necessario richiedere una nuova autorizzazione, ovviamente dopo aver chiesto e ottenuto il rilascio di un nuovo passaporto.
La validità dell’ESTA deve sussistere al momento dell’ingresso in territorio USA: ciò significa che se il visto scade durante il soggiorno non sarà necessario richiedere una nuova autorizzazione.
Viceversa, una volta lasciati gli Stati Uniti, per rientrarvi sarà indispensabile ottenere un ulteriore visto valido.
Con l’ ESTA si può rimanere in USA per periodi non superiori a 90 giorni per ogni visita; si può rientrare più volte, ma la durata complessiva dei soggiorni non può superare i 180 giorni di uno stesso anno solare.
In qualche caso può succedere che l’autorizzazione venga negata: se il diniego deriva da omissioni o errori nella compilazione del modulo di richiesta, trascorsi 10 giorni dalla presentazione della prima, si può inoltrare una nuova domanda per ottenere il visto ESTA. Chiaramente, trattandosi di un mezzo destinato a evitare l’ingresso di criminali e terroristi, chi avrà precedenti legati a reati contro la sicurezza delle persone si vedrà negare il visto in maniera definitiva e inoppugnabile.

Perché richiedere l’autorizzazione ESTA

La concessione del visto ESTA è obbligatoria per chiunque desideri recarsi in USA: in mancanza dell’autorizzazione, il personale della compagnia aerea non permetterà l’accesso all’imbarco.
Il possesso del visto non assicura nemmeno l’ingresso negli Stati Uniti perché la decisione finale spetta al funzionario delegato che lo esamina al momento dell’arrivo.
In realtà, quando si possiedono tutti i requisiti per ottenere il visto ESTA, le verifiche di sicurezza successive non danno luogo ad alcun problema e l’accesso al territorio USA viene sempre autorizzato.