Isole della Sardegna: quali sono le più belle

Isole della Sardegna: quali sono le più belle

Quali sono le principali isole della Sardegna?

Se non sei ancora stato in Sardegna, questa estate potrebbe essere la tua imperdibile occasione, perché si tratta di un’isola che va vista almeno una volta nella vita e che è in grado di accontentare proprio tutti. La Sardegna è ricca di mille sfaccettature ed è composta da altre isole minori in cui natura incontaminata e selvaggia e graziosi e antichi borghi, convivono insieme a località estremamente lussuose e gettonate dai vip di tutto il mondo.
In questa isola troverai spiagge incantevoli, libere o attrezzate, tantissimi locali alla moda, alte falesie, promontori, scogliere e un mare incontaminato che la rende famosa in tutto il mondo.

La Sardegna è ricca di isole suggestive come, ad esempio, la Maddalena, l’Asinara e Tavolara, che potresti visitare durante le tue vacanze: vediamo quindi insieme nel seguente articolo quali sono le più accattivanti e imperdibili.

Elenco isole della Sardegna

L’isola di La Maddalena

La Maddalena è la maggiore delle isole sarde e dà il nome a tutto l’arcipelago, che è anche il solo a essere stabilmente abitato. Si tratta di un Parco Nazionale che racchiude attrazioni composte dalla natura selvaggia e incontaminata di una indicibile bellezza e dalla fauna locale; il mare cristallino bagna le coste, che sono soprattutto rocciose e le tante spiagge, fatte di morbida sabbia sottile, in cui potrai rilassarti sotto l’ombrellone e goderti le tue vacanze.

Per ammirare interamente in lungo e in largo le bellezze di questo posto, approfitta per fare una visita nelle isole di La Maddalena in barca con il Leone di Caprera e assicurati di non perdere nessuna delle attrazioni presenti.

L’Asinara

L’Isola dell’Asinara prende nome dal simpatico asinello bianco che vive qui in modo libero e selvaggio e che tantissimi visitatori desiderano venire ad ammirare. L’isola è spesso associata alla presenza dell’ex carcere di massima sicurezza che un tempo ospitava i detenuti, mentre oggi la sua fama è legata al fatto d’essere un luogo unico nel suo genere.
I profumi di fiori e piante tipiche del posto cospargono tutta l’area inebriando i visitatori che hanno anche l’occasione di ammirare le tante specie faunistiche, quasi tutte protette. Non mancano di certo le spiagge bianche e sabbiose, dove potrai goderti lo scenario da cartolina che si affaccia sul mare e che rende questa esperienza qualcosa di sublime. A est dell’Asinara noterai un’area estremamente affascinante, dove una scogliere di granito bianco scende a picco sul mare blu cobalto.

L’isola di Tavolara

Un’altra isola molto nota anche in virtù del fatto che il suo porto è punto di approdo per battelli e traghetti provenienti da Porto San Paolo, è Tavolara. Il limite dal punto di vista turistico è dato dal fatto che la parte nord dell’isola è delimitata da una zona militare, tuttavia, a sud troverai spiagge argentee molto apprezzate. Il posto si presta per gli amanti di snorkeling, subacquea, immersioni e per gli amanti della natura in generale. Insieme ad altre belle isola come Molarotto e Molara, Tavolara costituisce la penisola di Punta Cavallo.

L’Isola di Santa Maria

L’Isola di Santa Maria, esattamente come la Maddalena, è stabilmente abitata e merita una visita non solo per i suoi boschi lussureggianti e il mare azzurro, ma anche per la presenza del suggestivo Monastero benedettino intitolato alla Madonna e che risale al 1200. Non lontano dallo stesso monastero avrai modo di ammirare Cala Santa Maria, una delle spiagge più note e incantevoli della Sardegna, caratterizzata dalla presenza di morbida e sottile sabbia bianca, che la rende una vera e propria meraviglia in cui rissarti prendendo il sole e tuffandoti in mare.

Isola Piana

Isola Piana era nota per la cosiddetta tonnara ed era un vecchio villaggio di pescatori di tonno che l’abbandonarono nel 1975. La sola villa presente apparteneva ai Marchesi di Villamarina e oggi, questa bella isola è sede dei condomini privati della Residenza Villamarina.

Se ambisci a fare una tappa in questa isola dovrai richiedere un’autorizzazione presso l’ufficio sulla costa: merita sicuramente se sei amante degli sport acquatici, inclusi vela, sup, surf e windsurf.