Tutti gli attrezzi fondamentali per la lavorazione e piegatura delle lamiere

Tutti gli attrezzi fondamentali per la lavorazione e piegatura delle lamiere

Oltre alle classiche macchine per la lavorazione della lattoneria, esistono sul mercato degli attrezzi specifiche permettono lavorazioni diverse sullo stesso materiale. Nello specifico si parla di piegatrice lattoneria, un macchinario specificatamente pensato per gli artigiani ovvero per qualche professionista più specifico che ha il compito e sovente lavora con questi metalli. Tagliare le lamiere, infatti, sebbene non sia consigliato, è possibile farlo a mano, stando attenti nella precisione e consegnando comunque un risultato decente al cliente, che magari non ha troppe pretese. Quando invece si tratta di piegare, il discorso si complica perché lo scopo è tutt’altro.

Le macchine per lattoneria di Evomach sono molto complesse perché, oltre alle profilatrici, offrono anche questi accessori fondamentali. All’interno di un catalogo molto vasto si possono scegliere piegatrici di tutte le marche migliori sul mercato, come Schroder, Jorns e ASK II, permettendo l’utente di poter scegliere in base alle proprie esigenze specifiche. Il processo di piegamento delle lamiere è infatti molto difficile e vario, per questo motivo è importante scegliere uno strumento in grado di riuscire ad applicare la giusta forza necessaria a effettuare la piega senza, però, rompere il tutto: bisogna infatti applicare la forza necessaria a deformare in maniera permanente la struttura, senza che questa possa tornare alla sua posizione originale, senza però danneggiarla definitivamente.

Come funziona la piegatura degli accessori per strumenti di lavorazione delle lamiere?

Visto che questo processo non si fa più a mano, con martello, incudine e olio di gomito, oggi le macchine piegatrici si differenziano fra di loro per possibilità offerte e modi di creazione, ma agiscono sostanzialmente in maniera simile nell’effettuazione del lavoro: innanzitutto, il processo di piegatura è standardizzato per tutti i dispositivi, prevedendo un’incisione ortogonale rispetto alla laminazione a causa della possibilità, se il taglio viene eseguito in maniera diverso, di criccare le componenti della curva del materiale se si agisce in modo contrario. In seguito, bisogna anche calcolare che il raggio di piegatura non superi lo spessore che bisogna raggiungere per una somma superiore ad 8 volte.

Infine, a seconda del materiale utilizzato, la piegatura della lamiera può incidere sul raggio di curvatura: per questo motivo bisogna utilizzare le tabelle specifiche della resistenza dei materiali – a seconda che la lamiera sia in acciaio, rame o alluminio – solitamente allegata all’interno della macchina per la piegatura nel suo manuale utente. Se questa non è disponibile, comunque, è possibile che la stessa macchina abbia al suo interno una modalità specifica per la piegatura di un dato materiale in modo che il procedimento sia automatico e facile da utilizzare. Infine, esistono procedimenti di piegatura libera o a stampo a seconda delle esigenze: sicuramente il professionista saprà utilizzare al meglio il dispositivo da lui acquistato consultando il materiale allegato.

Quali sono le caratteristiche delle piegartici per lattoneria, lamiera e metallo in generale del gruppo Schroeder?

Il gruppo in questione, leader nel settore e largamente riconosciuto dai suoi utenti, ha investito nel mercato degli attrezzi per la piegatura della lamiera grosse cifre, al fine di arrivare a brevettare diversi sistemi e caratteristiche interessanti: innanzitutto un sistema chiamato up and down permette di realizzare pieghe senza ribaltare fisicamente la lamiera, ma affidando al macchinario il compito: questo garantisce più velocità e un aumento sostanziale della sicurezza dei lavoratori, i quali potranno avvicinarsi al macchinario il meno possibile. Inoltre, l’accesso alla macchina per le lavorazioni è garantito in sicurezza grazie ad una serie di sensori laterali che riconoscono l’avvicinamento e l’allontamenteo del personale, fermandosi o accendendosi salvaguardando la sicurezza.

Inoltre, la macchina piegatrice di lattoneria è completamente configurabile, con la possibilità di di comporre lama di piegatura e il posizionamento della stessa in maniera automatica. semplicemente facendo selezionare all’operatore la modalità corretta e lasciando alla macchina fare il suo compito: questo, unito al sistema di avanzamento del taglio automatico grazie a ventose poste sui lati, permette una piegatura uniforme e di qualità che garantisce soddisfazione al cliente.