Creare stanze personalizzate

Creare stanze personalizzate

Le pareti mobili sono degli elementi che ci permettono di creare stanze e salotti che scompaiono quando non vengono utilizzati, creando spazi diafani, aperti o con maggiore privacy a seconda delle esigenze del momento; questo perché le pareti rendono gli spazi indipendenti in infiniti modi. Come già accennato, questa tipologia di pareti consente di comunicare o separare gli ambienti della casa, ma questo movimento può essere ottenuto attraverso diversi sistemi di posizionamento: i pannelli possono essere nascosti all’interno di altre pareti, sovrapposti a queste ultime o ad altri pannelli scorrevoli.

In altre parole, nel progetto finale non si noterà che le pareti possono muoversi, pertanto è possibile ottenere un effetto di stabilità. Per questo motivo, la superficie delle pareti mobili apparirà sempre liscia e senza alcuna maniglia, in modo che passino il più inosservate possibile. Tuttavia, i materiali innovativi, il design decorativo e le diverse finiture stanno iniziando a dare loro risalto nella decorazione domestica.

Per avere maggiori informazioni in merito, cliccare qui.

Le pareti mobili sono in grado di unire il meglio di un loft e di appartamenti compartimentati allo stesso tempo grazie alla loro versatilità. In molto appartamenti, infatti, ci sono alcuni ambienti che per certi versi possono ritenersi sprecati (come ad esempio i corridoi e gli ingressi), ma che invece sono necessari nelle case che hanno le stanze differenziate. Per combinare il meglio di queste zone e dei soppalchi aperti, si possono utilizzare le partizioni mobili come quelle che delimitano una stanza di piccole dimensioni. Le sue misure ridotte, infatti, vengono ampliate con l’aggiunta della soggiorno e dell’accesso alla cucina.

Inoltre, le pareti mobili possono essere utilizzate anche come spazio di archiviazione di oggetti che non vengono usati. Le pareti mobili possono continuare ad avere le funzioni di una normale parete su cui appoggiare mensole e vani portaoggetti. Un’anta liscia può essere infatti sostituita da una libreria o da un mobile ausiliario. La cosa più importante in questi casi è installare un sistema di guide o ruote affidabili e di qualità, poiché il peso da spostare è maggiore.

Le pareti mobili rappresentano anche una soluzione ideale per chi cerca utilità e design allo stesso tempo. Questi sistemi sono compatibili con qualsiasi stile di arredamento, poiché il design può essere adattato allo stile della casa. Con questa tipologia di pareti è possibile portare le classiche boiserie in una nuova dimensione, giocando molto con le aperture di ampie sezioni. Coloro che amano il dinamismo, possono abbinare colori accesi o, al contrario, usare toni discreti per ottenere uno stile minimalista.

Ci sono molte modalità all’interno di questo tipo di partizioni, ma il più comune è l’utilizzo di sistemi di pareti scorrevoli poiché è necessario solo lo spazio attraverso il quale si muove la parete stessa. Tuttavia, ci sono molti altri metodi di installazione, come ad esempio le pareti divisorie a battente e in bilico. Questi ultimi sono un’alternativa per spazi con più accessi ad altre stanze, poiché offrono un’estetica diafana e pulita; queste, però, non sarebbero adatte se la stanza ha più porte, poiché l’ambiente apparirebbe molto disordinato.

Ma come se non bastasse, lo spostamento delle pareti può essere anche automatizzato.
Oltre ai sistemi sopra citati, in termini di raffinatezza si può fare un passo in più: le pareti possono essere spostate automaticamente per mezzo di un sistema motorizzato, in modo tale che il movimento dei pannelli non richieda alcuno sforzo da parte dell’utente.
In poche parole, grazie alle pareti mobili è possibile letteralmente sfocare i confini della propria casa. Le possibilità sono infinite, quindi si può ad esempio fondere il soggiorno con il paesaggio esterno installando uno di questi sistemi su una delle pareti esterne della casa.